parallax background

Progetti Innovativi

MATERAWELFARE

L'epidemia che tiene in grande allerta il nostro Paese non ferma il lavoro del Consorzio La Città Essenziale e delle cooperative socie. Sentiamo la responsabilità, che è parte integrante della nostra mission, di continuare a sostenere le esigenze della comunità, in particolare delle fasce sociali più deboli. Il distanziamento sociale volto al contenimento dei contagi ha modificato in modo repentino e dirompente la nostra quotidianità.

Questa provante esperienza rimette in discussione non solo le abitudini delle persone, ma anche i concetti di benessere collettivo e protezione sociale. È proprio in momenti come questi che occorre rinnovare il mandato delle imprese sociali, con la capacità di plasmare gli interventi sulla base dei nuovi bisogni, anche dei più improvvisi e inaspettati, ai quali temporaneamente non è possibile rispondere attraverso le modalità tradizionali, mettendo in campo competenza, innovazione e creatività.

Una delle risposte che abbiamo attivato in maniera tempestiva per garantire i servizi essenziali alle "nostre" famiglie, anche grazie al dialogo costruttivo con il comune di Matera, è la piattaforma digitale www.materawelfare.it, realizzata insieme al Gruppo Cooperativo CGM. MateraWelfare è già online con una selezione di servizi educativi dedicati alla fascia di età 0-13 anni, messi a disposizione dalle cooperative che operano nel territorio a prezzi calmierati.

Un vero e proprio spazio virtuale dove i cittadini possono acquistare direttamente i servizi connessi ai bisogni quotidiani e a quelli che si stanno manifestando ora con più urgenza. In questa fase di emergenza, i servizi educativi della piattaforma MateraWelfare sono fruibili GRATUITAMENTE per tutti gli iscritti alle strutture Asili Nido e Ludoteche convenzionate del Consorzio.

BAMBINI 6.0 - SEI SENSI.ZERO CONFINI

Il progetto “BAMBINI 6.0 – Sei sensi Zero confini” recepisce le raccomandazioni della Commissione Europea e gli stimoli offerti dalla Legge 107/2015, per affermare un modello integrato di offerta educativa e di istruzione, con una presa in carico sistemica che inizia sin dai primi mesi di vita del bambino. Un modello che si consolida nella Alleanza Educativa Regionale, volta a condividere un protocollo riconosciuto e validato di servizi educativi e competenze multidisciplinari, che si rafforzano lungo tre assi: qualificazione, sostenibilità e replicabilità.

Un approccio plurale che ci ha consentito, in due anni, di sviluppare l’offerta di scuole dell’infanzia paritarie e asili nido sviluppando oltre 12 Poli Infanzia 0/6 anni e 4 Centri per Bambini e Famiglie su tutto il territorio regionale. Al contempo abbiamo qualificato l’offerta con percorsi formativi rivolti al personale educativo, l’aggiornamento delle metodologie e degli strumenti didattici, l’infrastrutturazione tecnologica dei servizi per la prima infanzia, la fornitura di materiale ludico- didattico, la creazione di una vera comunità di soggetti e famiglie che condividono l’attenzione per il sano sviluppo pedagogico ben prima dell’età scolare.

BAMBINI 6.0 rappresenta un’opportunità rivoluzionaria sul piano educativo, con cui si promuove la coprogettazione pubblico-privato e si restituisce dignità e valore alle piccole realtà delle aree interne.

GRUYT

GRUYT è un termine sassone utilizzato per indicare l'insieme di aromi che fino alla fine del XV secolo venivano utilizzati per la produzione di una birra di qualità superiore. E, proprio nel solco di una mescolanza fruttuosa, GRUYT è il progetto che vuole creare opportunità occupazionali per persone straniere in uscita dai progetti di accoglienza SPRAR gestiti dai partner, all’interno di una filiera di produzione di birra artigianale e coltivazione di erbe e spezie.

GRUYT diventa così il metodo di costruzione di un sistema di integrazione degli stranieri che lavora su mediazione culturale e inserimento lavorativo, un esempio concreto di economia circolare in cui gli utili permettono di dare sostenibilità nel tempo al progetto stesso creando un modello inclusivo stabile e capace di generare valore.

ENERGIA SOLIDALE

“Energia Solidale” è il progetto che collega i principi della sostenibilità ambientale con la solidarietà sociale, creando nuova occupazione per le categorie svantaggiate e nuove risorse economiche per servizi di welfare, attraverso l’installazione di impianti che consentono di risparmiare energia e ridurre l’impatto ambientale.

La possibilità di passare da un gestore unico nazionale (ENEL), all’autoproduzione della propria energia si presenta come un’operazione estremamente interessante sul piano dell’economia sociale e dello sviluppo locale fondata sulla creazione di reti tra mondo non profit, pubblica amministrazione e imprese, in grado di promuovere l’occupazione e l’accesso al lavoro per le fasce deboli.

La finalità sociale del progetto inoltre, è quella di donare a disabili, anziani e minori, ore di assistenza domiciliare gratuita per ogni impianto di energia rinnovabile da 3 Kw su tetti privati di famiglie che ne fanno richiesta. Le ore di assistenza a domicilio donate potranno essere indirizzate a persone su indicazione della famiglia acquirente oppure saranno concordate con le Amministrazioni Comunali e relativi Uffici di Servizi Sociali e destinate a persone che necessitano di supporto e assistenza e si trovano in situazione di disagio economico.

PANECOTTO

Il progetto Panecotto ® nasce con l’ambizione di promuovere e so­stenere la territorialità delle risorse valorizzando la tradizione dei luoghi sotto tre aspetti: l’enogastronomia, l’artigianato artistico e l’esperienza turistica. È un modello imprenditoriale etico, in particolare un Franchising Etico in quanto prevede l’inclusione sociale di soggetti svantaggiati e fasce deboli sul mercato del lavoro e il reperimento di nuove risorse economiche da investire su azioni di welfare.

Il concetto ispiratore di “Panecotto” è quello della territorialità da promuovere, dalla cultura al turismo all’enogastronomia, attraverso un luogo di incontro che non sia solo luogo di degustazione, né un ristorante, né tanto meno bar o caffè culturale, ma uno scorcio di Basilicata da “vivere” in altri luoghi d’Italia e del mondo. "Panecotto" si rivolge a coloro che visitano e visiteranno questi luoghi.

L’idea è volutamente tradizionale ma unita ad un’immagine moderna, attraente e coinvolgente e a una gestione che rappresenta un valore aggiunto attraverso un’attenzione rivolta ad una maggiore coesione sociale e verso quelle piccole aziende che producono prodotti di nicchia. Un progetto che mira a valorizzare i prodotti tipici locali della Basilicata e a promuovere il territorio nelle sue peculiarità sociali, ambientali, artistiche e culturali.

Tale progetto si sviluppa su tre aree principali e si avvale di innovative metodologie e di innovativi linguaggi di promozione new media.